Lele Mora contro il matrimonio gay. E specifica: "Io non sono gay ma bisex!"

lele mora bisex Eccoci qua a parlare di Lele Mora, in questi giorni tra i protagonisti del caso Rubygate. Ma qui non vogliamo parlarvi di politica o delle intercettazioni telefoniche che ormai quasi tutto conosciamo. La cosa che 'ci riguarda' è una dichiarazione fatta dall'agente dei vip, durante una sua partecipazione al programma di Radio 2, 'Un giorno da pecora'. Dopo aver ammesso di voler aprire un partito politico tutto suo nel 2013 (gulp!), ha toccato diversi argomenti caldi. In sintesi: è contro la guerra e contro gli immigrati che devono tornare a casa loro perché qui in Italia siamo già troppi, a casa ha 30 busti di Mussolini. E c'è stato spazio anche per chiedergli la sua opinione sui matrimoni gay:

"No, marito e moglie devono fare i figli, i gay che si amino fuori dai matrimoni, ci si può amare lo stesso senza sposarsi"

A parte che la frase "Marito e moglie devono fare i figli", forse l'ho sentito l'ultima volta dalla mia bisnonna Abelarda Gina, ma l'orrore è anche il seguito, quando si risponde in maniera così affrettata e superficiale, secondo cui ci si può amare anche senza le nozze. Ma va?!? Veramente? E quindi? Anche il conduttore è rimasto sorpreso dalla sua risposta negativa e gli ha fatto presente la cosa, dicendo "Ma scusi, lei non è gay?". Risposta:

"Io sono bisex e ho anche dei figli. Poi se succedono delle altre cose a casa mia sono affari miei, non le metto in piazza"

Ok. Bene. Ricapitoliamo. Io sono gay e Lele Mora no. Quindi, sessualmente, non sono come Lele Mora. Mi spiace per i bisex. Se volete leggere tutto il "LeleMoraPensiero", lo trovate dai cugini di Gossipblog.

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: