Valerio Pino contro un'Italia cattolica che punta il dito "sia che tu vada ad escort sia che tu sia gay"

valerio pino gay bisex

So già che avrete sbarrando gli occhi, dicendo: "Ancora un articolo su Valerio Pino?". Sì, perdonatemi ma è diventata quasi un'ossessione leggere i suoi articoli e le sue interviste. Perchè ammetto che quando ho letto che aveva fatto sesso gay nei camerini di Amici mi era proprio piaciuto tanto. Mi ero detto "Oh, finalmente!", un po' come ruttare ad una cena elegante, essere politicamente scorretti. In un programma in cui non si è mai parlato di ragazzi gay dichiarati, immaginare una bella seduta di sesso passionale tra due uomini, in un camerino, fa sorridere. Uno smacco alle regole mai detto. Poi la caduta: ha detto di essere bisessuale e nell'ultimo periodo (giusto poco prima di Sanremo) ammette di essere già stanco degli uomini e si bacia una showgirl in mezzo alla strada. Donna, all'anagrafe.

Ma come! Ma no, Pino, no! E mi è scaduto un po', lo ammetto. Quando così ritrovo una sua intervista al TgCom in cui gli chiedono ancora della sua vita privata, mi incuriosisco. E leggo. Un po' come quando allunghi il collo quando vedi un carroattrezzi che soccorre una macchina ferma per strada. Involontariamente, ti giri o lanci un'occhiata. Ecco cosa ha dichiarato:

"Sul discorso della bisessualità io penso che si debba sempre provare per poi conoscersi meglio"

Accusa l'Italia di essere troppo cattolica. Ho pensato "Bravo!". Ancora. Poi, ha inserito due temi assolutamente diversi tra loro nello stesso discorso:

"L'Italia è un paese cattolico ma anche strano perché ti punta sempre il dito sia che tu vada ad escort sia che tu sia gay. E' come se ci deve essere per forza un limite per vivere le emozioni. Ognuno ha i suoi pensieri e il suo modo ad approcciarsi al sesso."

Alt. Perchè escort e prostituzione insieme all'essere gay? Perchè questo voler generalizzare e confondere in un paese che non brilla, già di base, per apertura mentale? Adesso andare ad escort ed essere gay è "vivere un'emozione" allo stesso modo? Entrambi possono essere giudicato alla stessa maniera? No, assolutamente no!

Infine, il suo modo per approcciarsi al sesso:

"E' tutta una questione di fascino, sguardi, occhi, sensazioni. Quando scatta la chimica tra due persone va al di là della sesso e della sessualità."

Intelligenti parole? Giusta affermazione? Non lo so, io sono rimasto ancora al bisogno di giudicare chi va ad escort e l'essere gay...

Via | TgCom

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: