Maryland: in attesa della votazione sulle nozze gay, un politico fa coming out

Peter Murphy politico gay del MarylandNel Maryland ferve l'attesa per la legge sul matrimonio egualitario: in questi giorni, infatti, il progetto di legge per il matrimonio tra persone dello stesso sesso verrà votato. Si tratterà di una votazione storica e i delegati gay dello stato stanno cercando di convincere i propri colleghi a votare a favore. I sei politici dichiaratamente omosessuali dello stato – Lucas Chippinger, Bonnie Cullison, Anne Kaise, Marry Washigton, Maggie McIntosh e Heather R. Mizeur – hanno scritto una lettera agli altri deputati per chiedere di votare a favore del matrimonio gay:

In nome delle nostre famiglie e delle migliaia di famiglie del nostro stato composte da coppie dello stesso sesso Le chiediamo, caro collega, di votare sì a questa legge.

E un primo risultato pare che l'abbiano ottenuto: non sono più in sei ad aver fatto coming out. Peter Murphy (in foto), della Camera dei Rappresentanti, ha dichiarato la propria omosessualità e ha mostrato il suo pieno appoggio al matrimonio gay. Murphy è divorziato, ha due figli e due nipoti ed è vicino alle posizioni dei conservatori. A proposito della legge che va a votarsi ha detto:

Si tratta di una legge importante per i diritti civili. È anche un progetto di legge giusta, dal momento che vengono salvaguardate le questioni religiose e non si pretende dalle organizzazioni religiose di andare contro il proprio credo.

  • shares
  • Mail