Due marines americani si addormentano, in boxer, nello stesso letto guardando 'The vampire diares': puniti.

marines nudi vampire diares

Due soldati americani sono finiti nei guai per la loro passione. Non quella fisica (a quanto pare) ma per il telefilm "The vampire diares". Il marinaio Stephen C. Jones ha chiamato Brian McGee, suo migliore amico, a guardare insieme il telefilm. I due erano nudi, indossavano solo i boxer. E il sonno fu fatale perché si sono addormentati insieme, a letto. Il problema è nato quando è entrato il compagno di stanza di Jones. Ha sorpreso i due in quella situazione ed è corso a raccontare tutto ai superiori. Risultato? Jones è stato espulso mentre McGee ha subito una punizione per non ricevere lo stesso trattamento.

Jones si è infuriato per il trattamento. Non era nudo, non stava facendo sesso con l'amico e dormire insieme non è nemmeno vietato nelle regole dell'esercito. Si è rifiutato di dichiararsi eterosessuale o omosessuale (ricordiamoci che il Don't Ask Don't Tell è ancora attivo...) perché ha voluto sottolineare l'assurdità della vicenda senza dover rivelare la propria sessualità pubblicamente. Una questione di principio? Forse. Una questione di ingiustizia per i due marines? Sicuramente. L'avvocato dell'uomo ha rilasciato una dichiarazione:

"La disonestà è che i superiori credono che Jones sia gay, ma non ne hanno alcuna prova. Quindi hanno cercato di far sembrare questa azione un crimine per il quale Stephen dovrebbe pagare. Il punto è che non è stato commesso nessun crimine"

Il portavoce ufficiale della Marina, nonostante la polemica, non pare intenzionato a minimizzare l'accaduto o ridimensionare la vicenda:

"Le regole richiedono un comportamento professionale nel dormitorio, che i due marine non hanno tenuto. La nostra decisione in questo caso è che per i due marinai, dormire insieme è stato non professionale".

Via | Washington Post

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: