Città del Messico: in un anno celebrate 700 nozze gay (anche tra messicani e italiani)

Messico: celebrate le prime nozze gay e lesbiche

A distanza di circa un anno dai primi matrimoni omosessuali celebrati a Città del Messico, risultano settecento le coppie sposate (di cui 367 maschili e 333 femminili).

Di queste nove sono state celebrate tra partner di età compresa tra 71 e 90 anni e in settantatré casi si sono avute nozze tra un messicano e uno “straniero”. Tra questi stranieri figura anche italiani (gli altri paesi rappresentati sono Austria, Brasile, Canada, Colombia, Cile, Francia, Germania, Guatemala, Irlanda, Panamá, Perù, Regno Unito, Romania, Spagna, USA e Venezuela). Infine, 467 coppie si sono sposate in regime di condivisione dei beni, mentre le restanti 233 con la separazione dei beni.

Ricordiamo che a Città del Messico la legge per i matrimoni omosessuali è stata introdotta a dicembre 2009 (la nuova definizione di matrimonio è “unione libera di due persone”) e le prime nozze tra persone dello stesso sesso sono state celebrate l'11 marzo 2010. I matrimoni omosessuali celebrati a Città del Messico hanno valore in tutto il Messico, anche in quegli stati che non definiscono il matrimonio come “unione libera di due persone”.

  • shares
  • Mail