Selena Gomez niente concerti in Russia: visto negato perché troppo vicina ai gay

Rifiuto da parte del Paese nel dare i permessi alla cantante e al suo staff per due date in Russia

selena-gomez-niente-concerti-in-Russia

Tutto era pronto. Dopo la data a Milano, Selena Gomez era attesa in Russia alla fine di questo mese. Due tappe già pianificate, a Mosca e San pietroburgo.

Invece, ecco la notizia inaspettata: per lei e per il suo staff non è stato concesso il visto necessario per entrare in Paese ed esibirsi. Il motivo di tale decisione è il legame tra la cantante e il mondo Lgbt.

Del resto, proprio la Russia si vanta della legge contro la propaganda gay che ha posto il divieto anche solamente di parlare pubblicamente o davanti a qualcuno di omosessualità. Se Cher ha detto di No alla sua presenza ai Giochi Invernali 2014 a Sochi, Elton John ha invece assicurato di voler essere presente per non far sentire soli gli abitanti del Paese.

Ma, visto il rifiuto del permesso per la Gomez, la situazione non sembra essere sicuramente rosea nemmeno per il cantante inglese. Perché se la sua intenzione è quella di "lottare" per i diritti Lgbt e di cantare in Russia, potrebbe arrivare un secco NO e rimettere tutto in discussione.

Nel frattempo, nessun commento dal portavoce della Gomez

  • shares
  • Mail