Che significa per i gay la decisione di Obama sul Doma


Nei giorni scorsi abbiamo parlato della decisione di Barack Obama di non difendere più in tribunale il Doma (Defense of marriage Act), la legge che a livello federale riconosce come matrimoni solo le unioni fra un uomo e una donna. E abbiamo riportato anche le reazioni a questa decisione.

Viste anche le precisazioni di alcuni lettori, come breather, forse è utile spiegare come funziona in pratica il Doma, che - va ricordato - fu approvato sotto la presidenza di Bill Clinton negli anni Novanta per tenere buoni i conservatori.

Questa legge - che in effetti Obama si era impegnato ad abrogare - definisce che cos'è il matrimonio a livello federale, anche se non impone ai singoli stati una determinata concezione del matrimonio e li lascia liberi di decidere in autonomia.

Che succede quindi? Alcuni stati - circa una decina ormai - hanno introdotto il matrimonio "gay" (matrimonio per tutti, in realtà) nel proprio ordinamento e in quei luoghi le coppie dello stesso sesso si possono sposare. La loro unione, però, non ha valore a livello federale, a causa del Doma! Quindi questi sposi non possono presentare una dichiarazione dei redditi congiunta... e si ritrovano a pagare di più.

Non si può far valere il matrimonio ai fini della cittadinanza: se un americano sposa uno straniero questo non ottiene la cittadinanza come avverrebbe invece in un matrimonio tradizionale. Lo stesso vale per l'assistenza sanitaria e per altri diritti che scaturiscono dall'unione matrimoniale, per esempio il diritto di non testimoniare in tribunale contro il proprio coniuge.

Proprio per questo numerose associazioni hanno sostenuto finora le coppie disposte a contestare il Doma in tribunale. Finora il dipartimento di Stato, per conto del governo, aveva difeso la legge in tribunale, sostenendone la validità; adesso, dopo la decisione di Obama, la legge non sarà più difesa ed è probabile che venga emendata o addirittura giudicata incostituzionale dai tribunali superiori.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: