Il grande politico senza gay, afro-americani e donne

Washington. Negli ultimi mesi, in vista delle prossime presidenziali, il dibattito attorno al presidente degli Stati Uniti si sta sempre di più intensificando (regalandoci, come nel caso del video in cui si vede Condy fare ginnastica vere e proprie soddisfazioni).

Dopo la candidatura di Hilary Clinton e le polemiche fatte contro il senatore Barack Obama, l’agenzia Gallup ha fatto un sondaggio per capire se i pregiudizi tanto teorizzati esistano veramente. Ebbene, alla domanda “votereste un presidente gay” il 55% degli intervistati ha risposto Sì.

Oltre al pregiudizio legato all’orientamento sessuale, Gallup ha provato ad indagare anche su quello legato razziale e sessuale.
Quasi tutti gli intervistati (il 94% per essere precisi) sarebbe pronto ad eleggere un presidente afro-americano, come nel caso di Barak Obama; più in crisi Hilary Clinton che a causa del suo sesso, femminile, sarebbe votata da meno persone (degli intervistati l’88% voterebbe un presidente donna).

Una considerazione, leggendo questi dati, sorge spontanea; non sarà che i politici quelli che, wikizionario a portata di click, dovrebbero occuparsi della vita pubblica non vogliono semplicemente essere eliminati dal loro fantastico reality show?!

Fonte: pinknews.co.uk

  • shares
  • Mail