“Contro Ratzinger”, la Chiesa odia i gay perché non ha letto bene la Bibbia


Nel 2006 Isbn ha pubblicato “Contro Ratzinger”, un saggio che prova a smentire alcune delle teorie di Benedetto XVI. Il Post ha pubblicato qui la parte che spiega perché l’omofobia della Chiesa si basa su una lettura errata della Bibbia. Di seguito vi riproponiamo una parte di questo documento che spiega meglio di molti editoriali perché Mons. Rigon sbagli quando sostiene che i gay debbano essere curati. Qui il commento dell’Ordine degli Psicologi del Lazio ha fatto sulle parole del prelato ligure.

“La ferma condanna del Vaticano all’amore tra uguali discende, come si sa, da un episodio della Genesi (19, vv. 1-25), ovvero dall’ira divina scatenata sulla città di Sodoma dopo lo stupro perpetrato dagli abitanti sui due angeli del Signore ospitati da Lot. La prima stranezza agli occhi del profano si deve a una vaga reminiscenza di feroci dispute intorno al sesso degli angeli.

Se quello stupro fu di natura omosessuale, è evidente che la Chiesa ha risolto il dilemma: gli alati e boccoluti messaggeri del Signore devono essere ritenuti, certissimamente, creature di sesso maschile. In realtà, la maggior parte dei biblisti moderni concorda nel ritenere che l’ira del Signore su Sodoma non fu determinata tanto dal carattere «contro natura» dell’atto (che Lot cercò di impedire offrendo alla folla infoiata le figlie vergini), ma dallo scandalo rappresentato dalla violazione del comandamento di dare ospitalità allo straniero”.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: