La tribù amerindiana dei Colville approva il matrimonio tra persone dello stesso sesso

Il consiglio tribale degli indiani Colville ha approvato il matrimonio ugualitario. È la sesta tribù di indiani d’America ad avere il matrimonio tra persone dello stesso sesso.

La tribù amerindiana dei Colville approva il matrimonio tra persone dello stesso sesso

Su proposta di alcuni membri del consiglio tribale, i Colville hanno approvato un emendamento alla loro legge per permettere il matrimonio tra persone dello stesso sesso, diventando così la sesta comunità di Indiani d’America a riconoscere tale diritto.

Sebbene non tutti i membri del consiglio tribale fossero presenti, non c’è stato alcun voto contrario all’emendamento per aprire il matrimonio alle coppie dello stesso sesso. Il presidente del consiglio, Michael Finley, ha spiegato che nella cultura dei Colville si è sempre accettata l’esistenza di persone che si sentono attratte da quelle del loro stesso sesso e che sono chiamate “la gente con due spiriti”. La riforma delle leggi tribali, quindi, è orientata al fatto che tale accettazione si converta in rispetto ed effettiva uguaglianza.

Questa riforma non riguarda solo i membri della tribù, ma anche per chiunque lavori per loro nella riserva. Giova ricordare che l’abrogazione della sezione terza del Defense of Marriage Act permette che i matrimoni tra persone dello stesso esso celebrate nelle tribù che lo permettono, siano pienamente riconosciute a livello federale e, pertanto, aver accesso ai benefici federali di cui godono tutte le coppie regolarmente sposate.

Tra i membri del consiglio tribale c’è Lois Trevino, lesbica dichiarata, che così ha espresso la propria soddisfazione:

Questa risoluzione fa sì che io mi senta più forte, dal momento che riconosce la mia relazione, e le relazioni di tutte le coppie dello stesso sesso. E questo fa sì che io mi senta anche più sicura, perché offre protezione e riconoscimento alla mia famiglia.

Le Tribù Confederate della Riserva Colville riuniscono i discendenti di dodici diverse comunità per un totale di oltre novemila persone. Il loro territorio è all’interno dello stato di Washington, in cui il matrimonio ugualitario è legale, sebbene la tribù abbia competenza assoluta per legiferare.

I Colville ampliano, così, la lista delle comunità degli Indiani d’America che hanno approvato il matrimonio ugualitario. I primi a farlo sono stati i Coquille (Oregon) nel 2008; nel 2001 è stata la volta dei Suquamish (Washington); in quest’anno 2013 il matrimonio ugualitario è stato istituito nelle tribù dei Little Traverse Bay Bands degli indiani Odawa (Michigan), Santa Ysabel (California) e Pokagon Band of Potawatomi Indians (Michigan).

Via | Dos Manzanas
Foto | The Confederated Tribes of the Colville Reservation

  • shares
  • Mail