Rock Life

Vittima dell’assioma “tutti gli omosessuali devono fare il coming out”, difficilmente mi stupisco o medito su dichiarazioni rilasciate a tal proposito da cantanti, artisti e quanto di più finocchia (per dirla alla Platinette) ci possa essere.
Diversamente trovo giusto che sportivi, o comunque uomini operanti in settori maschilisti, facciano sapere a me e alla mia cara vicina ottantenne che essere gay. È per questo motivo che iniziative letterarie come quella di Giulio Russo (autore di “Non chiedere, non dire”) vanno sostenute. È per questo motivo che settimana scorsa ho voluto ragionare su legame che lega gli omosessuali al rock.

Contento per i risultati ottenuti, anche questa settimana lo spazio dedicato ai video a tematica sarà incentrato soprattutto sulla musica rock che come sostiene, l’amatissima icona gay, Loredana Berté è uno stile di vita.

Oltre al rifacimento del video “Gay Bar” (segnalatoci settimana scorsa da fran), per questa settimana vi propongo anche “Bones” dei Killers, girato da Tim Burton e uno dei storici video dei Chemical Brothers “Hey Boy, Hey Girl”.

Il cambio di direzione verso il sound dei fratelli chimici ci serve per cominciare a ragionare su altri generi musicali, come ad esempio il rap e il reggae (sembra infatti che Sizzla, spesso accusato di omofobia, suonerà in Italia nei prossimi mesi), di cui parleremo approfonditamente nelle prossime settimana.

[sopra una versione alternativa di Gay Bar, per vedere l’originale »]

[“Bones” dei Killers, realizzato da Tim Burton]

[“Hey Boy, Hey Girl” dei Chemical Brothers]

  • shares
  • Mail