Roma: Fabrizio Marrazzo rilancia con il gay center

Fabrizio Marrazzo, fino a poco tempo fa presidente di Arcigay Roma, è stato espulso dall'associazione nazionale, ma evidentemente nella capitale gode ancora di sostegno e credibilità, se può annunciare di essere portavoce e coordinatore del Gay center, che aprirà ad aprile

una struttura polifunzionale nel cuore della città, che ospita associazioni, servizi sociali, iniziative ed eventi culturali, sportelli, gruppi di confronto, aggregazione e discussione.

Allo stesso indirizzo di Arcigay Roma, quindi, nasce una specie di aggregatore di diversi gruppi e associazioni, tra cui la stessa Arcigay Roma, Arcilesbica Roma, Nps (Network di Persone Sieropositive), con la disponibilità di accogliere nuovi gruppi e singoli.

L'attivismo di alcuni militanti è davvero straordinario, visto che in poco tempo produce tanti risultati e progetti, come l'annunciata biblioteca lgbt, la linea di telefono amico e ora queste centro di aggregazione, che mette insieme realtà diverse, ma - a quanto pare - pronte a collaborare. Rimarrebbe da chiarire, quindi, la storia dell'espulsione: Marrazzo non fa più parte di Arcigay? E allora perché è ancora lì? O ne fa ancora parte? E quindi, di che cosa abbiamo parlato?

Secondo le sue parole

il Gay Center sarà inaugurato ad aprile e sarà la casa della comunità omosessuale e transessuale, uno spazio che vuole diventare punto di riferimento per tutta la città, radicato nel territorio. Grazie all’impegno di noi volontari e all’unione di molte associazioni vogliamo creare una sinergia tra le iniziative e i servizi offerti, valorizzando gli aspetti specifici di ogni realtà.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: