Coppia gay aggredita a Milano, Letizia Moratti e Giuliano Pisapia sono contro l’omofobia?


Ieri, domenica 13 febbraio, una coppia gay passeggiava per Milano. Sono le 6 del mattino e la città dorme. Il cammino dei due uomini è stato interrotto da un 16enne dell’Ecuador. Il loro amore non piace al ragazzo che prima li insulta e poi li picchia. Il peggio è evitato dalla polizia.

Prevenire questo tipo di aggressioni è difficile. Oggi ragionare su cosa si dovrebbe fare per rendere Milano una città davvero gay-friendly non ha molto senso. Ci perderemmo nei soliti luoghi comuni che alle coppie gay non garantiscono una passeggiata tranquilla.

Probabilmente oggi si dovrebbe iniziare un reale confronto con le autorità. Fra pochi mesi a Milano si vota per scegliere il nuovo sindaco. Il candidato del Pdl è Letizia Moratti, qui e qui gli approfondimenti di Polisblog. Quello del Pd è Giuliano Pisapia.

Invece di perdersi in guerre politiche (qui un riassunto delle recenti vicende di Arcigay) le associazioni locali dovrebbero lavorare e chiedere a Moratti e Pisapia cosa vogliono fare per rendere Milano una città più sicura. Oggi dovrebbe essere questo dibattito il loro lavoro.

Chi non è pronto a questo confronto deve assumersi le proprie responsabilità e spiegare alle vittime dell’omofobia milanese perché non sono tutelate. Per loro seguiremo la campagna elettorale di Milano senza far sconti a nessuno. Ai candidati così come le associazioni.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: