Regno Unito: presto potrebbero celebrarsi unioni gay nei luoghi di culto

Lynne Featherston, ministra per le pari opportunità del Regno UnitoStando alla stampa inglese, presto nel Regno Unito potranno celebrarsi cerimonie di unioni civili tra persone dello stesso sesso negli edifici di culto. Lynne Featherston, ministra per le pari opportunità (in foto), dovrebbe annunciare il piano la settimana prossima: le cerimonie potranno contenere elementi religiosi, come, per esempio, inni e letture bibliche e potranno essere presiedute da preti o altri esponenti religiosi. La chiesa anglicana ha già fatto sapere, comunque, che non permetterà tali cerimonie negli edifici religiosi di sua pertinenza. Altre confessioni, invece, potrebbero essere interessate.

La celebrazione – pur essendo soltanto simbolica – potrebbe avere anche effetti sull'attuale legislazione (che non permette il matrimonio tra persone dello stesso sesso) spingendo verso il matrimonio per tutti i “tipi” di coppie. L'idea alla base della proposta sarebbe quella di permettere alle coppie dello stesso che desiderano registrare la loro relazione in un contesto religioso di poterlo fare.

Al momento attuale le celebrazioni delle unioni civili tra persone dello stesso sesso nel Regno Unito devono avere uno svolgimento completamento laico e non devono contenere alcun elemento religioso.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: