Spagna: una candidata trans all'Assemblea di Madrid


Carla Antonelli è da anni un'attivista trangender che ha dovuto affrontare e combattere numerose forme di discriminazione, in particolare sotto la Spagna del franchismo, quando fu persino incarcerata per due mesi, in base alla legge sulla "pericolosità sociale". Adesso Carla è candidata all'Assemblea di Madrid nella lista del Psoe, il partito socialista che sostiene Tomás Gómez contro Esperanza Aguirre, che guida la Comunidad di Madrid per il Partito popolare.

Dopo la transizione alla democrazia Carla - "che è sempre stata Carla, anche se era stata battezzata con un nome diverso" - fu la prima, nella città di Madrid, a chiedere il cambio di nome e di sesso sui documenti. Poi per una decina di anni, negli anni Novanta, lavorò all'interno del Partito socialista, senza incarichi ufficiali, e contribuì alla stesura del programma con cui Zapatero vinse le elezioni.

La legge sul matrimonio per tutti e quella sull'identità di genere devono molto anche a lei; e adesso c'è la possibilità che sia la prima trans eletta alla comunità di Madrid.

Foto | Sylvain Cherkaoui

  • shares
  • Mail