Grande Fratello, eliminata la concorrente omofoba che si scusa, stupita

Giustizia è fata al televoto americano del Big Brother

big-brother

Mentre da noi il Grande Fratello ritornerà a partire da gennaio 2014, negli Usa il programma è stato al centro di feroci polemiche a causa dei commenti omofobi e colmi di discriminazione da parte di una (ex) concorrente del programma.

La ragazza aveva chiamato "fro*io" un giovane gay dichiarato suoi coinquilino e aveva ironizzato anche sulle origini cinese di un'altra donna all'interno della casa con un ridicolo:

"invece di parlare perché non vai a fare un po’ di riso?"

Nell'ultimo televoto, però il pubblico ha votato in massa per la sua eliminazione. E così, una volta tornata in studio, la conduttrice le ha fatto presente l'ondata di critiche ricevute. E lei, Aaryn Gries, prima è caduta dalle nuvole, poi si è scusata, mostrandosi quasi sorpresa e cercando di minimizzare i termini da lei usati:

"Non mi ricordo di aver detto quelle cose (il pubblico ride). E quelle cose non erano destinate a essere prese sul serio e se le ho dette mi sento orribile e mi dispiace, non so nemmeno che altro dire di questo... (...) Mi sento sinceramente male. In Texas diciamo cose così per scherzo e noi non lo intendiamo davvero, mi sento davvero male che sia stato visto in questo modo. Non voglio sembrare quella persona e ho davvero rispetto per tutti in questo gioco, anche se abbiamo avuto alcuni momenti difficili perché siamo tutti in lotta..."

E ancora non sapeva di aver perso il proprio posto di lavoro proprio per queste sue uscite di cattivo gusto.

Troppo tardi per le scuse...

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: