Alla Russia con amore: Amsterdam protesta contro l'omofobia della Russia

Una grande manifestazione di protesta contro l’omofobia della Russia si è tenuta ad Amsterdam. A presiedere la manifestazione c’era il sindaco della città.

Le forme di protesta contro l’omofobia in Russia – e in particolare contro la legge che vieta la cosiddetta “propaganda omosessuale” a minori – assumono varie forme e si tengono in diverse parti del mondo.

Dall’Olanda, per la precisione da Amsterdam, giunge la notizia della manifestazione che è andata sotto il nome di Alla Russia con amore. Si è trattato di un evento pubblico per il rispetto dei diritti delle persone lesbiche, gay, bisessuali e transessuali che si è svolto in concomitanza con l’esibizione dell’orchestra e del coro di stato della Russia.

La manifestazione di protesta contro l’atteggiamento omofobico della Russia si è tenuta nella più grande piazza di Amsterdam e i partecipanti – oltre duemila secondo gli organi di stampa – scandivano slogan che dicevano Putin out! Al lato del palco è stata poi messa una grande bambola gonfiabile a mo’ di caricatura di Vladimir Putin che mostra il suo fisico muscoloso. La bambola era avvolta da una grande bandiera arcobaleno.

Alla manifestazione di protesta ha preso parte anche il sindaco di Amsterdam, Eberhard van der Laan, che ha sottolineato come l’amore non è propaganda e ha rammentato la grande tradizione di tolleranza della sua città. A proposito del primo cittadino di Amsterdam, giova ricordare che a marzo scorso quando Putin si è recato in visita in Olanda, lui, Eberhard van der Laan si è rifiutato di stringergli la mano per via della sua posizione di chiusura nei confronti dei diritti umani.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail