"I gay hanno diritto ad amare", il prete contro l'omofobia di Benedetto XVI convince i colleghi

Padre Cosimo Scordato è il parroco della chiesa San Francesco Saverio all’Albergheria. Insieme ad altre persone ha partecipato al progetto “Prospettiva Queer”. Durante questo evento Scordato ha sostenuto che gli omosessuali devono avere gli stessi diritti degli etero:

“Gli omosessuali sono persone normali, non errori di natura o dei malati. Sono persone che hanno tutto il diritto di amare e di essere amati e in quanto tale di formare delle famiglie. Bisogna avere rispetto per gli omosessuali perché quello che conta è l’amore. E loro amano al pari degli etero. Dove c’è amore c’è Dio. Per questo la Chiesa dovrebbe rivedere radicalmente il suo pensiero sugli omosessuali”.

Il pensiero del prete non è stato contestato dai colleghi. Anzi. Anche altri sacerdoti hanno rilasciato dichiarazioni analoghe al Corriere del Mezzogiorno. Il quotidiano li ha intervistati per commentare le dichiarazioni gay-friendly di Scordato che tanto si allontano da quelle omofobe rilasciate da Benedetto XVI.


Secondo padre Carmelo Torcivia, rettore della chiesa di Maria Santissima della Catena, prima della Chiesa lo Stato dovrebbe riconoscere le unioni gay:

“Il riconoscimento dei diritti per le unioni di fatto tra omosessuali, credo sia necessario in uno stato laico come il nostro, ma stiamo attenti a non fare confusione, famiglia e unioni tra omosessuali sono due cose distinte, occorre guardarsi dal mettere in un unico calderone”.

Dichiarazioni analoghe sono rilasciate da padre Antonio Garau, presidente dell’associazione Jus Vitae, e padre Giacomo Ribaudo. Entrambi si sono detti favorevoli al riconoscimento delle coppie gay ma non alle famiglie arcobaleno.

Qualcosa sta cambiando. L’omofobia del Papa non riesce a prevaricare il territorio frequentato dal suo gruppo di collaboratori. I preti, quelli veri, quelli che vivono con me, quelli che stanno in mezzo alla gente, non hanno più paura di sostenere i gay. A loro dovrebbe andare la nostra attenzione. Loro sono il futuro. Il prossimo 16 aprile Benedetto XVI compirà 84 anni.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: