Niki Lauda non ha nulla contro i gay, ma non vuole che ballino in tv

Niki Lauda non ha nulla contro i gay, ma non vuole che ballino in tv

Anche l'ex campione della Formula 1 Niki Lauda non ha nulla contro i gay, ma non vuole che i suoi figli vedano in tv un uomo che balla con un altro uomo. Niki Lauda si riferisce al fatto che nel corso di una puntata della trasmissione Ballando con le stelle in onda a marzo, ci sarà un ballo tra Adolf Haider (attore e presentatore omosessuale) e un ballerino eterosessuale. Così spiega la sua posizione:

Non ho nulla contro i gay. Molti lavorano per la mia compagnia aerea, Fly Niki, e alcuni sono anche istruttori. Però, in nessuna discoteca un uomo balla con un altro uomo. Lo fanno solo alla televisione pubblica per far salire l’audience. Non voglio che i miei bambini vedano un uomo ballare con un altro uomo in una televisione pubblica e che poi pensano che debbano fare la stessa cosa. Gli uomini devono danzare solo con le donne, sono indignato. La trasmissione dovrebbe essere fermata. Tra breve arriverà il tempo, nel quale ci dovremo scusare noi uomini che amiamo le donne”.

È vero che da molto tempo non metto più piede in una discoteca, ma, se la memoria non m'inganna, ho visto “orde” di uomini che ballano con altri uomini. Voi confermate o soffro di allucinazioni?

Nel leggere, poi, che nella sua compagnia aerea ci sono dei gay che sono anche istruttori, non ho potuto fare a meno di pensare, poi, a Massimo Troisi nel film Non ci resta che piangere che, cimmentando il fatto che Pia (Amanda Sandrelli) riuscisse a mandare la palla in alto più volte, afferma: “Anche due, tre volte!”. Per la serie: anche i gay sanno fare qualcosa...

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: