Intercettazioni. Il Giornale si occupa di Arcigay


Paolo Patanè, presidente di Arcigay, qui e qui l’intervista fatta a Queerblog, è stato intercettato. L’audio di una sua conversazione è stato divulgato attraverso internet la scorsa settimana. Qui trovate il file.

Di questo episodio ha deciso di occuparsi il Giornale, quotidiano diretto da Vittorio Feltri fino allo scorso anno. Negli ultimi anni il quotidiano della famiglia Berlusconi non si contraddistinto per le notizie date. Il Giornale è diventato un media per veicolare il tifo politico così come altri quotidiani, di destra e di sinistra.

Il Giornale è stato l’unico quotidiano ad occuparsi dell’intercettazione di Patanè. Perché gli altri non si sono occupati la vicenda? La domanda vale anche per Queerblog che prima dell’articolo del quotidiano non si è occupata dell’intercettazione del presidente di Arcigay.

Il materiale preso in esame dal Giornale non è chiaro. Si capisce solo che uno degli interlocutori è Patanè. Il presidente di Arcigay al quotidiano non ha reso noto l’identità della persona che con lui stava parlando.

Non è detto nemmeno che Patanè stesse parlando solo con una persona quando è stato intercettato. Il discorso tra lui e un generico altro non è logico. Probabilmente l’audio è stato confezionato unendo più conversazioni.

Ognuno è libero di esercitare la professione giornalistica come meglio crede. Quella che per Il Giornale è una notizia per Queerblog è solo un file. A Gian Marco Chiocci, giornalista del Giornale, bisogna però fare un appunto.

Non esiste, come sostiene lui, un mondo gay in subbuglio. Sono altre le notizie che fanno arrabbiare gli omosessuali italiani. Ogni volta che il Giornale giustifica l’omofobia di Silvio Berlusconi gay e lesbiche si incazzano. Giustamente.

E comunque non esiste un mondo gay e uno etero. Esiste il mondo. Ogni abitante ha la sua sessualità. Ci sono gli omosessuali, gli eterosessuali, i bisessuali, i pansessuali, ecc. Quello che per Chiocci è il mondo è in realtà una comunità. Una delle tante.

La prossima volta caro collega andrà meglio. Ne sono certo. Dal mazzo pescherai le parole giuste. Invece di scrivere di notizie del mondo gay ragionerai su file riconducibili ad un gruppo di persone.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: