Usa: più genitori gay nel Sud che a New York

Usa: più genitori gay nel Sud che a New York

Jacksonville, Florida, è la capitale americana delle famiglie gay con figli. Almeno questo risulta dal Census Bureau, secondo cui il capoluogo della contea di Duval, con meno di 800mila abitanti, ospita un considerevole numero di coppie dello stesso sesso con figli. Allo stesso modo sembra che le coppie che abitano negli stati del Sud siano più propense ad avere figli rispetto a quelle della West Coast, di New York e del New England.

Negli Stati Uniti, secondo i dati più recenti, vivono circa 600mila coppie gay con figli; ma mentre il 32% delle coppie gay a Jacksonville e il 34 a San Antonio hanno figli, in altre aree più progressiste del paese le coppie gay sono meno propense a metter su famiglia con prole.

Un panorama più complesso e inaspettato di quello che si potrebbe immaginare sulla base dei cliché, anche se è vero che la scelta di avere figli è coerente con un atteggiamento più conservatore e tradizionalista, proprio del Sud. Secondo l'esperto di demografia Gary Gates, della University of California a Los Angeles, gay e lesbiche afroamericani o latinos sono due volte più propensi ad avere figli, forse anche perché li hanno avuti da precedenti relazioni eterosessuali.

C'è anche un'altra ipotesi da avanzare: che le coppie con figli siano più visibili e scelgano di essere censite con maggiore convinzione delle coppie senza figli, che magari preferiscono restare appartate. In ogni caso un elemento in più per comprendere che il movimento lgbt è davvero un arcobaleno fatto di realtà, propensioni e scelte davvero diverse e molteplici. Tutte legittime e tutte meritevoli di tutela.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: