Iran: appello per due giovani gay condannati a morte

Le principali associazioni lgbt italiane e quelle che difendono i diritti umani hanno presentato un appello al governo italiano perché intervenga presso l'Iran per scongiurare l'ennesima condanna contro due ragazzi gay, accusati di atti immorali.

Secondo un giornale curdo, Ayub e Mosleh, di 20 e 21 anni, sono stati arrestati dopo che sul cellulare di uno di loro è stato trovato un video che li ritraeva impegnati in un rapporto. Per questo motivo pare che siano già stati condannati alla lapidazione.

Le associazioni, come Arcigay Certi Diritti Nessuno tocchi Caino, chiedono un intervento del governo e della Commissione europea per scongiurare una condanna a morte così efferata e violenta.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: