Il passato gay di Yves Montand

Lo stesso Yves Montand ne parlò candidamente in un’intervista rilasciata nei primi anni ottanta.

Yves Montand

Il primo a parlare della bisessualità di Yves Montand, vero e proprio mostro sacro del cinema e della canzone francese di origini italiane, fu l’ attore Jean-Claude Brialy che parlò pubblicamente del rapporto di Montand con Reda Caire, un cantante di origini egiziane (e con tanto di madre aristocratica) che furoreggiava nella Francia degli anni ruggenti. Un rapporto durato nove mesi, durante i quali Montand, allora ancora sconosciuto (lo avrebbe poi lanciato la grande Edith Piaf), assunse il duplice ruolo di segretario ed amante di Caire.

Una rivelazione che sorprese i francesi, ma che lo stesso Yves Montand per certi confermò, quando durante un’intervista rilasciata a Gai Piedin nei primissimi anni ’80 ammise candidamente di avere avuto rapporto omosessuali in gioventù. Un’abitudine, sottolineò l’artista, alquanto diffusa nei paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Nessun dietrofront dunque, ma piuttosto un’accettazione serena di un aspetto del tutto naturale della propria personalità. Una lezione di vita da cui molti dovrebbero probabilmente trarre ispirazione.

Via | Gayinfluence

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: