James Franco ci ricasca: sarà di nuovo gay sullo schermo


Ma allora è un vizio? James Franco, non contento di aver interpretato il primo fidanzato di Harvey Milk e poi Allen Ginsberg in The Howl torna a vestire i panni di un uomo gay sul grande schermo, stavolta in un film diretto da lui stesso e ancora in lavorazione.

La pellicola, "The Broken Tower", è ispirata a un libro biografico scritto da Paul Mariani e racconta gli ultimi anni di vita di Hart Crane, poeta americano vissuto nei primi decenni del Novecento. A causa dell'omosessualità, che non nascose, ma che comunque non poteva vivere davvero apertamente anche a causa delle convenzioni sociali e dell'educazione cristiana, Crane si considerò sempre un paria della società e nella sua opera espresse la frustrazione per l'impossibilità di essere felice.

Nonostante la sua unica relazione eterosessuale con Peggy Cowley continuò a cercare l'amore degli uomini e durante un viaggio in nave di rientro dal Messico a New York fu malmenato per aver tentato un approccio con un membro dell'equipaggio e si gettò in mare, suicidandosi: aveva solo 32 anni.

Ancora un personaggio omosessuale e ancora una volta un poeta. James Franco ama le sfide e il suo talento gli permette di affrontarle al meglio. Direi che aspettiamo di vedere questo nuovo lavoro.

James Franco, la GALLERIA DI FOTO

  • shares
  • Mail