A lezione di omosessualità alla Statale di Milano


A lezione di omosessualità all'università Statale di Milano. In un paese che non conosce ancora i "Queer studies" e si occupa poco di "Gendere studies", la facoltà di Scienze politiche della Statale ha attivato un laboratorio che si occupa espressamente di omosessualità, facendone oggetto di studio.

Gli studenti di alcuni corsi di laurea a Giurisprudenza, Filosofia, Sociologia e Storia potranno inserire facoltativamente nel piano di studi questo laboratorio di 11 lezioni, da due ore, per un totale di 3 crediti. È la prima volta che la Statale introduce un corso di questo tipo, grazie all'insistenza degli studenti riuniti nel collettivo “Gay Statale Milano”.

Nel laboratorio insegneranno docenti anche di altri atenei, come Lorenzo Bernini dell’Università di Verona e Matteo Maria Winkler della Bocconi. «Il corso — spiega la coordinatrice Antonella Besussi, professore ordinario di filosofia politica — sarà sostanzialmente diviso in due parti: la prima più filosofica, nel tentativo di dare un vocabolario per leggere la questione omosessualità». La seconda più giuridica e sociologica, «che spazierà da argomenti che trattano di diritti civili, di differenze e di moralità pubblica». Una bella novità, mi pare.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: