Brasile: un bagno per trans in una scuola di samba


Vi ricordate la vecchia polemica tra Elisabetta Gardini - di Forza Italia - e Vladimir Luxuria a proposito dei bagni della Camera dei deputati? La parlamentare di destra non voleva che l'avversaria di Rifondazione, transgender, usasse i servizi femminili a Montecitorio. Adesso sarà accontentata, ma in Brasile!

Una scuola di samba, infatti, la Unidos da Tijuca ha inaugurato un terzo bagno riservato a transessuali, travestiti "e affini". La novità, secondo i gestori della scuola, serve ad andare incontro alle richieste del collettivo lgbt e in particolare alle esigenze delle persone transgender, che non intendono usare - ovviamente - il bagno degli uomini, ma non si sentono del tutto a proprio agio nel bagno delle donne e non vogliono disturbarle.

Da parte sua il governo dello stato di Rio de Janeiro ha bollato questa iniziativa come discriminatoria, seguito da alcune associazioni lgbt. Resta da vedere quanto sarà usato e se sarà ben accolto dagli utenti.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: