Jonathan Smith, con gli occhi magnetici e il petto villoso