Dolce, Gabbana e le famiglie gay