Mara Carfagna: no (di nuovo) al riconoscimento delle coppie omosessuali


Mentre i valdesi (una confessione religiosa) aprono in qualche modo alle coppie omosessuali, Mara Carfagna (ministro) chiude. A margine del Meeting di Rimini, infatti, la Carfagna ha dichiarato che il riconoscimento delle coppie omosessuali:

Non è un tema che rientra nel programma di Governo, quindi dubito che ci sarà un confronto su un tema come questo, visto che ce ne sono altri all'ordine del giorno che che sono stati individuati come prioritari soprattutto in una fase così delicata e complessa che il nostro Paese si trova ad affrontare. Personalmente sono favorevole al riconoscimento di tutti quei diritti di cui le categorie discriminate non possono godere appieno. Non sono favorevole al riconoscimento delle coppie omosessuali. Non si possono equiparare due cose che sono naturalmente diverse.

Che strano paese il nostro! Una confessione religiosa (e le religioni sono per antonomasia conservatrici) si interroga, si confronta e prende delle decisioni sulle unioni gay; un ministro (delle pari opportunità!) di uno Stato (laico e, per antonomasia, attento ai diritti dei cittadini) chiude punto e basta. Siamo proprio il belpaese.

Foto | Meeting Rimini