Nello Utah i legislatori vogliono un anno per studiare la discriminazione gay

I legislatori dello Utah non approveranno una legge contro la discriminazione verso i gay e le lesbiche sul lavoro e per gli alloggi prima di un anno, tempo stimato necessario per studiare a fondo la questione.

Secondo la stampa, in cambio, gli oppositori ai diritti gay si sono accordati nel non spendere tempo, in questa sessione legislativa, a bloccare le amministrazioni locali nell'accettare le loro leggi antidiscriminatorie.

Questi ordinamenti sono stati decisi con il supporto della Chiesa mormone. Per cui, serviranno almeno 12 mesi per discutere la situazione attuale nello Stato e non prima di allora verrà presa in considerazione o attuata una proposta di legge che modifichi la situazione Lgbt attuale. Non vi sembra un po' troppo come tempistica? Perchè deve essere stabilito quest'anno "sabbatico" a priori, senza nemmeno tentare un miglioramento della situazione? Che vantaggi può portare una situazione in stand-by?