Nel Regno Unito la Camera dei Comuni dice sì alle nozze gay

La Camera dei Comuni del Regno Unito dice sì, in terza lettura, alle nozze gay. Ora tocca alla Camera dei Lord.

La Camera dei Comuni del Regno Unito ha detto sì, in terza lettura, alla legge sul matrimonio tra persone dello stesso sesso in Inghilterra e nel Galles. A favore della legge hanno votato in 366, mentre i contrari sono stati 161, molti dei quali sono deputati ribelli del partito conservatore.

La legge passa ora alla Camera dei Lord in cui, sebbene sia prevista una maggiore opposizione, sembra che le cose dovrebbero andare bene lo stesso.

A Soho, il quartiere gay di Londra, è esplosa la festa alla notizia dell'approvazione; a Westminster, invece, ci sono veglie di preghiera da parte di assocazioni cristiane che sono contrarie alla legge e all'uguaglianza matrimoniale. Ricordiamo che il testo di legge approvato dalla Camera dei Comuni prevede che quelle chiese che vogliono celebrare matrimoni gay possono farlo e le nozze celebrate dal punto di vista religioso avranno piena validità legale.

Scrive Il sole 24 ore:

Il voto sul testo alla Camera dei Comuni è arrivato dopo che ieri un'intesa con il Labour aveva consentito a Cameron di sventare un colpo di mano da parte di quei tories dissidenti che proponevano un emendamento per l'allargamento della civil partnership alle coppie eterosessuali che avrebbe rinviato ulteriormente l'approvazione della legge. Sono stati proprio i progressisti a salvare il testo di Cameron, proponendo lo stralcio dell'emendamento e dunque spianando la strada al dibattito e poi al voto.

Attendiamo quindi che la Camera dei Lord si esprima in merito.

Foto | Live4Soccer(L4S) via photopincc

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati