Cannes 2013, Michael Douglas parla del film gay "Behind the candelabra"

A Cannes verrà presentato il film dalla trama gay Behind the candelabra, ecco le parole di Michael Douglas.

Vi abbiamo già parlato, nei mesi scorsi, di Behind the Candelabra, l'ultimo film di Steven Seoderbergh, sulla storia tra il musicista Liberace - interpretato da Michael Douglas - e il compagno Scott Thorson (raffigurato da Matt Damon).

La pellicola non uscirà nei cinema americani, è stata preferito il passaggio direttamente in tv il prossimo 26 maggio 2013 sulla Hbo. Ecco le parole di Douglas sulla decisione di puntare direttamente al piccolo schermo:

Nessuno lo ha detto apertamente ma tutti hanno fatto capire di non voler avere a che fare con questo progetto. Troppo progressista. Gli studios non sanno ancora come affrontare tematiche che a loro sembrano trasgressive. E anche personaggi come me e Matt devono rivolgersi al mercato degli indipendenti per realizzare progetti che affrontano temi scomodi. A Hollywood, una star è potente solo se fa quello che vuole il mercato. Per un film come questo, nemmeno i piccoli distributori hanno avuto il coraggio di osare. Per fortuna che c'è la tv privata e le reti via cavo come la HBO. Meglio il piccolo schermo che niente.

Conferma anche il regista:

Dicevano che affrontava tematiche troppo gay. E questo, dopo un film come “Brokeback mountain”. Incomprensibile. Per di più il mio film è anche divertente, non drammatico come “Brokeback mountain”. Sono caduto dalle nuvole, non ha alcun senso, Hollywood e le sue dinamiche continuano a sorprendermi.

Infine, ecco le parole dell'altro protagonista, Matt Damon:

È stata un'esperienza speciale e posso dire che il film sarà qualcosa che nessuno ha visto prima, un'opera originale. Fosse stata una storia d'amore tra un uomo e una donna nessuno avrebbe battuto ciglio, ma l'intimità fra due uomini deve aver spaventato qualcuno. Sarà per quelle scene che Michael e io abbiamo girato in una vasca da bagno...

Qui sotto il trailer:

Via | Repubblica