USA, Donald Trump parteciperà a un convegno anti-LGBT nel mese del Pride

Giugno è universalmente riconosciuto come il mese dell’orgoglio LGBT e negli Stati Uniti il riconoscimento da parte del Presidente era ormai diventata quasi una tradizione. Ne aveva parlato Bill Clinton nel 2000 e lo aveva fatto anche Barack Obama nel 2009, nel 2010, nel 2011, nel 2012, nel 2013, nel 2014, nel 2015 e nel 2016, il suo ultimo anno in carica.

Donald Trump, in carica orami da quattro mesi, non soltanto non ha fatto alcun cenno ai diritti LGBT o al mese dell’orgoglio LGBT - solo la figlia Ivanka Trump ha inviato un paio di criticatissimi tweet sulla questione - ma ha anche deciso di prendere parte, oggi pomeriggio, a un convegno omofobo organizzato dalla Faith and Freedom Coalition, organizzazione conservatrice guidata da Ralph Reed, una figura che si è spesa in più occasioni contro il matrimonio egualitario.

E così, a tre giorni dal Pride di Washington D.C, Donald Trump sarà l’ospite d’onore di questo raduno di omofobi religiosi, a cui prenderanno parte, tra gli altri, anche il vice presidente Mike Pence e il senatore Ted Cruz.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati