I. A. R. Wylie, la scrittrice australiana che conquistò Hollywood

La mecca del cinema si innamorò dei suoi romanzi che nel corso degli anni trasformò in pellicole indimenticabili come Prigioniera di un segreto e Telefonata a tre mogli.


Fin da subito colpisce lo spirito avventuroso e temerario che I.A.R. Wylie (1885-1959) dimostrò fin dalla prima giovinezza. Nata in Australia, ma cresciuta in Inghilterra, la scrittrice divenne ben presto membro attivo del movimento delle suffragette, aprendo un rifugio di pronto intervento, dove tutte le donne che uscivano di prigione, spesso dopo un prolungato sciopero della fame, potevano trovare cure ed asilo.

Nel 1917 la Wylie insieme alla compagna Rachel, si trasferì in America e qui a bordo di una macchina presa a noleggio attraversò (molto avventurosamente) tutti gli Stati Uniti per giungere nientemeno che a Hollywood. La mecca del cinema (come accade solo nelle fiabe) si innamorò subito dei suoi romanzi, iniziando a girare diversi film tratti dalle sue opere. Tra i più noti Prigioniera di un segreto con Katharine Hepburn e Spencer Tracy e Telefonata a tre moglie con Bette Davis.

In America si legò anche all’igienista Sara Josephine Baker. Una volta anziane, le due donne si ritirarono a vivere in una fattoria del New Jersey. Con loro anche Louise Pearce, un’ altra figura di spicco nel mondo della medicina. Un terzetto affiatatissimo e per nulla convenzionale che visse insieme fino alla morte.

Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.