Tucker Smith, il successo di West side story e il rifiuto di nascondere la sua omosessualità

Un esordio importante come il ruolo di Ice in West side story, poi solo parti minori. Un destino voluto in parte da Tucker Smith stesso che si rifiutò di nascondere la propria omosessualità. Una presa di posizione che fa onore all’ attore.

Già membro effettivo del cast che aveva portato al successo West side story a Broadway, Tucker Smith (1936-1988) venne confermato anche per la trasposizione del musical sul grande schermo. Per lui venne addirittura creato il personaggio di Ice che, nella versione cinematografica, interpreta Cool, uno dei pezzi forti di tutta l’opera. Un esordio con il botto che tuttavia non portò il giovane cantante e ballerino molto lontano. Non a Hollywood almeno dove l’immagine pubblica contava.

Un flop voluto in parte dallo stesso Smith che apertamente omosessuale non aveva nessuna intenzione di nascondere la sua natura per sfondare nella mecca del cinema. I compromessi ci dicono i biografi ufficiali non facevano parte della sua natura.

Così a parte tutta una serie di ruoli minori in film anche importanti e di cassetta come Hello Dolly con Barbra Streisand, l’attore continuò a lavorare sui palcoscenici teatrali di mezza America, apparendo in diversi musical di successo tra cui la versione musicale di Via col vento con le straordinarie coreografie di Joe Layton. L’attore si spense nel 1988 per un male incurabile.

Nella foto l'attore con il suo fan club alla prima di West Side story nel 1961.

Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.