Varese: sei gay? Non puoi donare il sangue

Se sei gay non puoi donare il sangue nella sede Avis dell’ospedale di Somma Lombardo. La notizia arriva dall'Arcigay che la evidenzia in questo modo:

"Dopo il pestaggio omofobo di sabato notte ai danni di un gruppo di ragazzi in una discoteca a Luino la provincia di Varese torna a testimoniare violenta discriminazione ed esclusione nei confronti delle persone omosessuali”.

La testimonianza è giunta da un aspirante donatore che ha fotografato un cartello esposto nella sala d'attesa in cui si legge che, tra le persone escluse dal donare il sangue, vanno annoverati "coloro che hanno rapporti omosessuali". Si tratta di un rifiuto ingiustificato e penoso che viola il principio di non discriminazione sancito dalla Costituzione e che non ha riscontro nei dati scientifici.

Marco Mori, presidente del Cig (Centro iniziative gay) – Arcigay Milano critica fortemente questa realtà e chiede che vengano presi provvedimenti:

"Se ci sono criteri e protocolli nazionali e internazionali che sono completamente disattesi va sanzionato, e subito, chi continua a dire e fare cose sbagliate. La Lombardia non fa una decente campagna di prevenzione e informazione da tempo immemore. I nati dagli anni 90 in poi non sanno niente su malattie sessualmente trasmissibili, non hanno mai avuto un’educazione all’uso del preservativo. Questa Lombardia che vanta eccellenze e progresso come qualcuno vuol fare credere, in realta’ assomiglia sempre di più ad principato di tipo medioevale, oscurantista e reazionario che sta combinando solo danni"