Brescia: preside censura bacio gay sulla rivista della scuola "Quel bacio lì non c'entrava niente"


Update: Non perdete l'intervista esclusiva di Queerblog ad Alessandro Pasini

Alessandro Pasini è un ragazzo di 18 anni che scrive per la rivista della scuola che frequenta, l'Istituto tecnico Benedetto Castelli.

Nel suo pezzo, il ragazzo parlava degli eventi in programma per San Valentino da parte dell’associazione Lgbt (Lesbian, Gay, Bisexual, Transgender). E ha scelto come immagine un frame del video "Ti sposerò" dell'Arcigay. Un bacio tra due uomini, niente di hot o spinto, per intenderci. Ma è bastata quello perchè il dirigente scolastico dicesse "NO" e quindi non permettesse la pubblicazione di quella foto.

In seguito alla decisione arrivata dall'alto, la redazione ha deciso di mandare in stampa una pagina bianca con un link che mostrava l'articolo originale e censurato. E il sito ha fatto il boom di viste. A suo canto, l'uomo cerca di spiegare di ridimensionare il tutto:
"Ho epurato quel bacio e tutto il resto per non urtare la sensibilità di nessuno. Sono temi seri questi, sa? Mica si possono trattare con leggerezza. E poi che c’entra con la nostra rivista?»

Alessandro ha raccontato di aver ricevuto moltissime mail indignate per la censura. Ma secondo il dirigente non è così:


"Lo dice lui. Qui, gli studenti, non hanno protestato per niente. Guardi, io ho le maniche molto larghe, di solito faccio passare tutto, o quasi, sul giornale della scuola. Ma quel bacio no, non c’entrava niente"

C'è una sarta disponibile a rifare gli orli?

Via | Corriere