Ferzan Ozpetek su Lucio Dalla: "Incredibile quando ereditano lontani parenti e non il compagno"


Ferzan Ozpetek, regista del film "Magnifica presenza", ha commentato il caso Lucio Dalla e Marco Alemanno. Il vero rimpianto, per l'uomo, è il mancato testamento del cantate prima della sua scomparsa anche se, ovviamente, non poteva sapere il crudele destino che lo attendeva:

"Nessuno dice pubblicamente ‘io sono eterosessuale’. Perché dunque Lucio Dalla avrebbe dovuto rilasciare una dichiarazione pubblica sulla sua sessualità? Piuttosto, avrebbe dovuto fare testamento, perché a me sembrano incredibili i casi in cui, se muore una persona, magari ereditano lontani parenti e non il convivente. Doveva pensarci lui, perché lo Stato non protegge i diritti delle coppie di fatto"

Infine una piccola speranza che in molto condividono:

Penso che sarebbe bello se i cugini eredi di Dalla andassero da Marco Alemanno e gli dicessero: “Senti, parliamone”

Via | Corriere
Fonte foto | TM news