Oliviero Toscani e la campagna pro adozioni gay dei Radicali

La legge del contrappasso è dietro l'angolo: il partito Fratelli d'Italia potrebbe sovvenzionare una campagna pro adozioni gay...

La questione è nota: nei giorni scorsi Oliviero Toscaniha perso la pazienza con Fratelli d’Italia perché questo partito ha utilizzato una sua foto senza permesso per lanciare una campagna contro l’adozione da parte delle coppie dello stesso sesso. Oltre a problemi di copyright (non basta dire “era sul web” perché anche in rete esistono le regole) c’è anche un problema morale: l’immagine utilizzata, infatti, era stata proprio pensata a favore delle adozioni da parte delle coppie dello stesso sesso.

Oliviero Toscani vuole andare in fondo alla cosa e far rispettare i suoi diritti. E anche i diritti delle coppie dello stesso sesso. Sì, perché come ha dichiarato lui stesso al programma La Zanzara – e come ha anche riportato Adelaide Corbetti, sua ex collaboratrice – nel caso in cui vincesse la causa contro Fratelli d’Italia per appropriazione indebita di una sua foto (e, per come stanno le cose, sembra impossibile che la perda) i soldi dovranno essere devoluti al Partito Radicale per sovvenzionare una campagna proprio a favore delle adozioni da parte delle coppie dello stesso sesso. Sarebbe uno smacco tremendo per Fratelli d’Italia giacché, in ultima analisi, i loro soldi andrebbero a finanziare una campagna che è diametralmente opposta al loro modo di pensare.

Quando si dice la legge del contrappasso…