Sindaco di Belgrado: "Cancellate il Gay Pride di domenica!"


Domani, a Belgrado, si terrà il consueto Gay Pride che, come ogni anno, porta con sè timori e polemiche. Il rischio di violenze e disordini è sempre elevato e il sindaco non è affatto interessato a permettere la manifestazione pacifista per i diritti Lgbt.

Dragan Djilas ha così chiesto la cancellazione dell'evento motivandola per i motivi di disordine pubblico previsti. Per lo stesso giorno, nella città, sono previste proteste da parte di gruppi omofobi e xenofobi.

E ovviamente dovrebbero essere i gay ad "arrendersi" e annullare tutto. Annullare cosa? I propri diritti.