Madonna è aperta ai matrimoni gay, quindi è contro la nostra cultura. Carlo Giovanardi docet


Klaus Davi ha intervistato Carlo Giovanardi per il suo programma su YouTube dal titolo 'Popstar contro Berlusconi: è marketing?'. Il politico, ovviamente, si schiera contro il pensiero di Madonna, prima partendo da un generico paragone dal quale l'Inghilterra sembra allo sfascio e l'Italia l'Eden:

"Molto intelligente l’attacco all’Italia e a Berlusconi della signora Ciccone. Riprende un giornale inglese, The Economist, che pontifica da un Paese in cui, ad agosto, abbiamo visto rivolte sociali senza precedenti e certamente avrà sentito cosa ha detto il premier inglese a commento di una città come Londra messa a ferro e fuoco; l’Inghilterra è un Paese in preda a un evidente sfascio delle strutture familiari, a una disgregazione totale della società. Insomma se il pulpito cui si ispira Madonna è quello inglese… allora possiamo stare tranquilli"

Poi scende nello specifico e attacca la cantante per la sua opinione verso le nozze gay:

Ecco il suo pensiero, secondo il quale le parole di Madonna non avranno minime conseguenze sul pensiero degli italiani. E sapete perchè? Per il suo 'essere gayfriendly':

"Il suo pensiero politico non conta nulla. Gli italiani sanno che è una supermiliardaria e non è che la gente si lasci irretire da questi satrapi ricchi e viziati. Tra l'altro, la signora Ciccone è apertamente per le famiglie omosessuali, quindi schierata palesemente contro la nostra cultura e la nostra Costituzione che non prevedono famiglie gay"

La nostra cultura e la nostra Costituzione. Certo. Ma del resto, l'Italia è un paese cattolico per lui...

Via | AgenParl