L'omofobia russa e la situazione italiana

Uno sguardo alle notizie queer della settimana, con un focus sulle adozioni russe che continueranno in Italia perché qui da noi non ci sono i matrimoni ugualitari.

Pesano come un macigno sulla nostra coscienza civica quelle parole di Pavel Astakhov, difensore civico dei diritti del fanciullo presso il Cremlino, in merito alle adozioni di minori russi in Italia: nel Belpaese potranno continuare le pratiche per le adozioni di minori russi perché da noi non sono riconosciuti i matrimoni tra persone dello stesso sesso. In pratica la Russia, l’omofoba Russia che in questi mesi è sempre presente nelle notizie per come tratta le persone omosessuali, ci premia perché siamo al suo livello! La situazione diventa ancora più paradossale perché una decisione del genere contribuisce a creare una spaccatura sempre più insanabile nel popolo italiano: ora, nelle fila di coloro che si oppongono al matrimonio ugualitario potrebbero entrare anche quelle coppie eterosessuali che hanno il desiderio di adottare. Siamo all’assurdo perché si stanno mettendo tra di loro i diritti delle persone, di noi italiani.

Del resto le notizie che vengono dalla Russia sono sconfortanti anche questa settimana: alcuni omofobi hanno spruzzato del gas nel Central Station, noto locale gay di Mosca e in diversi hanno accusato malori. E questi sono gli eventi che vengono riportati dai mezzi di comunicazione: sicuramente ce ne sono altre di cui non siamo a conoscenza ma non per questo meno gravi.

Ha giustamente notatoVladimir Luxuria a Piazza Ponterosso a Trieste nel corso della manifestazione di protesta contro Putin:

Siamo molto preoccupati. In Russia esiste un’omofobia istituzionale rappresentata dalla legge che punisce la propaganda delle relazioni omosessuali. Ma c’è anche una caccia al gay nelle strade, dove militanti della destra estrema catturano e torturano gli omosessuali per poi mostrare al mondo questi orribili filmati con la complicità delle forze dell’ordine.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati