Caso omofobia Palermo - Giovane Italia contro i gay: "Attacco pericoloso alla libertà religiosa della Chiesa!"


"Ancora una volta assistiamo al maldestro tentativo da parte delle associazioni gay di imporre la loro visione del mondo. Non solo vogliono portare in Italia leggi contro l'istituto familiare, ma ora vorrebbero imporre anche un nuovo credo religioso alla Chiesa Cattolica. Quello delle associazioni gay e' un attacco pericoloso alla libertà religiosa della Chiesa che, all'interno dei suoi edifici di culto, ha il diritto di far rispettare la propria pastorale"

Assurdo ma è così. Ecco le parole di Mauro La Mantia, presidente regionale di Giovane Italia, in merito alla polemica nata intorno alla decisione del cardinale Paolo Romeo che ha negato preghiere per le vittime dell'omofobia. Qualcuno credo si sia assentato mentre le Sacre Scritture parlavano di persone tutte uguali agli occhi di Dio. E così, l'uomo continua, esprimendo anche un supporto e un sostegno al religioso:

"I casi isolati di aggressioni contro persone omosessuali, condannate pubblicamente anche dalla Chiesa, vengono usati strumentalmente da tali associazioni per l'approvazione di leggi da loro definite contro l'omofobia, ma in realtà contro la libertà d'espressione religiosa sul tema dell'omosessualità. Al cardinale Romeo, oggetto di vergognosi attacchi condotti dall'ArciGay, va la nostra massima solidarietà"

A questo punto io proporrei delle messe e preghiere per il Cardinal Romeo, vittima degli attacchi dell'Arcigay... No?

Via | Libero