Panama: ambasciatore si traveste da donna per carnevale e scoppia lo scandalo. Dimissioni.


Italo Afu è l'ambasciatore panamense alle isole Canarie. In occasione del carnevale, ha commesso un gravissimo (?) errore che ha condizionato la sua vita futura: si è vestito da donna. Ripeto, a carnevale. Non è bastato far presente che alle Canarie il carnevale è una festa molto sentita e che travestirsi, anche in abiti femminili, è diventato praticamente un'abitudine. Farlo se sei un ambasciatore non è consentito.

Così, quando le foto hanno iniziato a circolare, in breve tempo è diventato un caso nazionale: i giornali hanno pubblicato le immagini incriminate e, in breve tempo, la situazione è degenerata. Anche il ministro degli esteri Juan Carlos Varela ha giudicato la scelta dell'uomo: non doveva farlo, poteva benissimo scegliere tra altri abiti più consoni:

"Ha sbagliato ma con le dimissioni ha avuto il coraggio di mettere l'interesse del paese davanti al suo"

Afu ha spiegato di non aver mai voluto danneggiare nè se stesso nè il paese, prima di consegnare le proprie dimissioni. Il tutto per un vestito da donna a carnevale (lo ripeto perchè sembra totalmente assurdo.

Così ha commentato l'accaduto l'attivista gay Ricardo Beteta:

"Questo episodio dimostra l'intolleranza e l'omofobia della società del Panama. In questo paese puoi essere un ladro, un bugiardo ma senza conseguenze. Ma essere un travestito, un gay o una lesbica... è semplicemente intollerabile"

Via | StraitsTimes