Marco Carta in concerto ad una serata gay: ora che il boom del successo è calato non ha più paura delle insinuazioni?


Marco Carta qualche anno fa era il simbolo di Amici. Il ragazzo che era uscito vincitore dal talent show e aveva bruciato le tappe: dopo il programma, aveva anche visto Sanremo, tra qualche polemica. Poi è arrivato Valerio Scanu, Alessandra Amoroso, Emma Marrone e adesso Annalisa. Un classico ed inevitabile riciclo 'generazionale' da talent? Possibilissimo. Quello che ha sorpreso è il poco clamore che adesso suscitano i suoi album e i suoi singoli. Prima erano quasi un incubo, ora non tutti si accorgono della loro uscita radiofonica e di vendita.

Qualche tempo fa poi girava anche la voce sulla presunta omosessualità di Marco Carta. Erano uscite delle foto del cantante sul sito Gay.tv, risalenti a quando ancora non era famoso. Gay? Non gay? Lui ha negato sempre con fermezza, mostrando anche evidente segno di fastidio per quell'argomento. Ricordate l'intervista delle Iene? Quando si erano approcciati a lui, si era letteralmente infuriato. Se l'era anche presa con Enrico Nigiotti, dicendo pubblicamente "Se pensa che sia gay me lo venga a dire in faccia!". Nell'ambiente gay qualcuno avrebbe ironizzato dicendo "Che reazione maschia..."

Ora la notizia inaspettata: Marco Carta sarà presente e ospite per l'inaugurazione della stagione a Torre del Lago per la serata 'Stupid!A'. Ma come! Prima il solo accostamento di pensiero lo faceva incendiare come un cerino e adesso tutto tranquillo, addirittura apre la prima serata Lgbt nella città? C'è chi è convinto che sia in arrivo il coming out e chi pensa che, ormai, non più sulla cresta dell'onda, sia ben disposto a mettere da parte le sue paure e i suoi fastidi. Anche se, a me, sorge il solito pensiero: ma se non è mai stato un personaggio così gayfriendly, perchè invitarlo come ospite d'onore della serata d'apertura? Misteri della vita...