Annullata senza spiegazioni serata del Gaycs all'Isola Tiberina di Roma

Esprimiamo solidarietà nei confronti del Gaycs costretto a interrompere le proprie attività, che in una nota chiede: "Vorremmo poter avere tra i nostri ospiti anche i rappresentanti della Giunta Marino per dimostrare che quello che facciamo non toglie nulla a nessuno, anzi aggiunge normalità alla vita di tutti".

Annullata senza spiegazioni serata del Gaycs all'Isola Tiberina di Roma

L’ottavo appuntamento con Cocktail d’Estate, organizzato dal Gaycs è stato annullato senza spiegazioni plausibili. Tenuto conto che l'evento serale proveniva da una stagione invernale fortunatissima, la dinamica improvvisa, sembra avere i contorni di un'oscurantismo omofobo. Come recita l'homepage del loro sito, il Gaycs è :

il dipartimento nazionale di AICS che coordina le attività sul territorio nazionale per il settore LGBT. È nato nel giugno 2011 in concomitanza con l'Europride tenutosi a Roma. Il coordinatore nazionale è Adriano Bartolucci Proietti.

Obiettivo primario della nuova struttura è quello di costruire una rete articolata su tutto il territorio italiano che in primis metta in correlazione tutte quelle realtà LGBT che già operano nel settore sociale e sportivo di AICS.

Domenica scorsa, a Roma, nella suggestiva location dell'Isola Tiberina, è avvenuto quanto racconta una nota divulgata dalla stessa Gaycs:

Alle 21,30 è partita la sigla in perfetto orario, nel rispetto dei limiti di legge per quanto riguarda i decibel concessi, improvvisamente però il titolare della concessione per lo sfruttamento degli spazi ludici sull’Isola ha effettuato un’irruzione sul palco ed ha imposto l’immediata blocco di ogni attività musicale e di spettacolo.

Esprimiamo solidarietà nei confronti del Gaycs costretto a interrompere le proprie attività, e attendiamo eventuali delucidazioni e spiegazioni, siamo disposti ad accogliere altri punti di vista, ma di certo non ad avallare episodi di omofobia.

Invitiamo a tenere sempre alta l'attenzione. Quindi concludiamo con l'appello del Gaycs, certi che non resterà inascoltato:

Facciamo quindi appello alla nuova amministrazione capitolina affinché garantisca anche alla nostra iniziativa un pieno e libero svolgimento. Vogliamo comunque ringraziare tutti il pubblico presente che ha solidarizzato immediatamente con noi e i titolari dell’Havana Club, che anche per domenica prossima ci garantiranno lo spazio già concordato. Vorremmo poter avere tra i nostri ospiti anche i rappresentanti della Giunta Marino per dimostrare che quello che facciamo non toglie nulla a nessuno, anzi aggiunge normalità alla vita di tutti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail