India: raid della polizia a una festa privata gay, 13 arresti


La città di Saharanpur nell'Uttar Pradesh, in India, è stata teatro di un intervento della polizia, che ha portato a 13 arresti durante una festa gay.

Secondo le notizie riportate dai mezzi di comunicazione locali, circa 100 persone erano intervenute al compleanno di un esponente della comunità gay del posto, proprietario di un locale che ha richiamato ospiti anche da province indiane molto lontane.

La polizia è intervenuta in seguito a una denuncia anonima che parlava di terrorismo e ha arrestato più di dieci persone, fra cui il festeggiato, con l'accusa di atti osceni in luogo pubblico. Tra gli arrestati anche un maestro, diversi studenti e dottorandi universitari, medici e un uomo d'affari. Secondo la polizia, gli atti e le situazioni in cui sono stati sorpresi non potevano che portare a un arresto. Ma forse c'è molta strada da fare nel campo delle libertà civili, anche ora che l'omosessualità non è più un reato in India.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: