Australia: la chiesa può discriminare i gay nelle adozioni

In Australia la chiesa cattolica può continuare a discriminare le coppie gay, come ha fatto finora, con la protezione della legge. Il tribunale amministrativo, infatti, ha stabilito che i gruppi religiosi possonon continuare a escludere le coppie gay dalle richieste di adozione, se l'omosessualità è considerata contraria alla religione.

In questo modo tutti i gruppi e le associazioni che si occupano di individuare potenziali genitori adottivi possono continuare a escludere in modo automatico le richieste presentate da coppie dello stesso sesso, in nome dei precetti religiosi, sia cattolici sia di altre confessioni.

Lo stesso tribunale ammette che in questo modo è più probabile che un alto numero di bimbi da adottare rimanga negli istituti, ma la legge contro le discriminazioni, a quanto pare, non è troppo stringente quando si entra nel campo della religione.

Quindi, in nome di un credo religioso c'è spazio per le discriminazioni basate sull'orientamento sessuale.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: