Francia: la destra introduce alcuni casi di test Hiv forzato


In base alla nuova legge sulla sicurezza votata dall'Assemblea nazionale, in Francia sarà possibile - in determinati casi - eseguire un test Hiv anche senza il consenso del diretto interessato. Lo denuncia la rivista Tetu, che già in sede di dibattito aveva sollevato la questione.

Il testo prevede che se una persona aggredisce un poliziotto o un gendarme può essere sottoposta, anche contro la sua volontà, a un test per individuare malattie virali, come Tbc, epatiti o il virus Hiv. Le associazioni per i diritti civili, e tra queste quelle lgbt, hanno ovviamente protestato e definiscono la norma "populista e liberticida". Ma per adesso, a parte un eventuale ricorso davanti al Tribunale Costituzionale, il test forzato è diventato legge.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: