Onu: Ruanda e Colombia per i diritti gay, Russia Cina e paesi islamici contro

Sud Africa e Colombia cambiano idea e decidono di tutelare gay lesbiche e trans; gli Stati Uniti portano a casa una vittoria di immagine in nome dei diritti umani e invece i paese islamici (con la parziale eccezione della Turchia) si confermano impermeabili a ogni ragione quando si parla di orientamento sessuale, in compagnia di Russia e Cina. A sorpresa il piccolo Ruanda, memore dei massacri subiti dai propri abitanti, si smarca dal resto dell'Africa e condanna ogni discriminazione.

Qualche giorno fa, appena prima di Natale, vi informavamo che l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite aveva approvato un emendamento fortemente voluto dagli Stati Uniti, per citare anche l'orientamento sessuale tra le cause delle esecuzioni "extragiudiziarie, sommarie e arbitrarie" condannate dalla comunità internazionale.

A novembre infatti come raccontavamo qui, un comitato ristretto aveva cancellato il riferimento all'orientamento sessuale, lasciando invece i richiami a motivi razziali, nazionali, etnici, religiosi e linguistici e gli omicidi di rifugiati, popolazioni indigene e altri gruppi. In seguito alla denuncia dei mezzi di comunicazione, però, gli Stati Uniti si erano attivato e, con il sostegno dell'Unione Europea e del Canada, avevano lavorato per correggere quella risoluzione direttamente nella seduta plenaria dell'Assemblea Generale Onu.

Ma com'è andato nel dettaglio il voto? Alla fine l'emendamento a firma americana è stato approvato con 93 sì, 55 no, 27 astensioni e 17 assenti al voto, fra cui Cuba e Turchia. I paesi occidentali hanno votato massicciamente per il sì, insieme all'America Latina e all'Oceania. In Asia prevalgono i no, tranne casu come India, Israele, Nepal, Korea del Sud e Giappone. Per l'Africa pochi sì, fra cui Angola, Sud Africa e Ruanda. No in massa dai paesi islamici che nel migliore dei casi non hanno partecipato al voto, come la Turchia.

Di seguito la lista completa dei voti:


  • Sì all'emendamento che reintroduce l'orientamento sessuale nella risoluzione sulle esecuzioni (93): Albania, Andorra, Angola, Antigua-Barbuda, Argentina, Armenia, Australia, Austria, Bahamas, Barbados, Belgium, Belize, Bolivia, Bosnia-Herzegovina, Brazil, Bulgaria, Canada, Cape Verde, Chile, Colombia, Costa Rica, Croatia, Cyprus, Czech Republic, Denmark, Dominica, Dominican Republic, Ecuador, El Salvador, Estonia, Fiji, Finland, France, Georgia, Germany, Greece, Grenada, Guatemala, Honduras, Hungary, Iceland, India, Ireland, Israel, Italy, Japan, Latvia, Liechtenstein, Lithuania, Luxembourg, Malta, Mauritius, Marshall Island, Mexico, Micronesia, Monaco, Montenegro, Nauru, Nepal, Netherlands, New Zealand, Nicaragua, Norway, Palau, Panama, Papua New Guinea, Paraguay, Peru, Poland, Portugal, Republic of Korea, Republic of Moldova, Romania, Rwanda, Saint Kitts and Nevis, Samoa, San Marino, Serbia, Slovakia, Slovenia, South Africa, Spain, Sweden, Switzerland, The Former Yugoslav Republic of Macedonia, Timor-Leste, Tonga, Ukraine, United Kingdom, United States, Uruguay, Vanuatu, Venezuela

  • No (55): Afghanistan, Algeria, Azerbaijan, Bahrain, Bangladesh, Benin, Botswana, Brunei Dar-Sala, Burkina Faso, Burundi, China, Comoros, Congo, Democratic People's Republic of Korea, Democratic Republic of Congo, Djibouti, Egypt, Gambia, Ghana, Indonesia, Iran, Iraq, Jordan, Kazakhstan, Kuwait, Lebanon, Libya, Malawi, Malaysia, Mauritania, Morocco, Namibia, Niger, Nigeria, Oman, Pakistan, Qatar, Russia, Saint Lucia, Saudi Arabia, Senegal, Sierra Leone, Solomon Islands, Somalia, Sudan, Syria, Swaziland, Tajikistan, Tunisia, Uganda, United Arab Emirates, Tanzania, Yemen, Zambia, Zimbabwe

  • Astenuti (27): Belarus, Bhutan, Cambodia, Eritrea, Guinea, Guinea-Bissau, Guyana, Haiti, Jamaica, Kenya, Lao, Lesotho, Liberia, Maldives, Mali, Mongolia, Mozambique, Philippines, Saint Vincent and the Grenadines, Sao Tome Principe, Singapore, Sri Lanka, Suriname, Thailand, Togo, Trinidad and Tobago, Vietnam

  • Non hanno votato/ Assenti (17): Cameroon, Central African Republic, Chad, Cote D'Ivoire, Cuba, Equatorial Guinea, Ethiopia, Gabon, Kiribati, Kyrgyzstan, Madagascar, Myanmar, Seychelles, Turkey, Turkmenistan, Tuvalu, Uzbekistan

  • shares
  • Mail